faglavli

Just another WordPress.com weblog

L'inflazione scende a zero Mai così bassa dal 1959

Sulla base dei dati provvisori, gli aumenti congiunturali piu’ significativi si sono avuti per i trasporti e ricreazione, spettacoli e cultura (entrambi +0,4%), e altri beni e servizi (+0,2%); una variazione nulla si e’ avuta per l’abbigliamento e calzature, mentre variazioni negative si sono registrate per l’abitazione, acqua, elettricita’ e combustibili (-0,6%), prodotti alimentari e bevande analcoliche (-0,4%) e servizi sanitari e spese per la salute (-0,2%).

La diminuzione congiunturale dei beni alimentari registrata a luglio (-0,3) e’ dovuta soprattutto al settore dei prodotti non lavorati (-0,7%; invariati invece i lavorati): in particolare la frutta fresa ha registrato un calo dell’1,6% su base mensile e i vegetali freschi del 2%.

calate dello 0,6% in un mese e del 5% in un anno, mentre il gas e’ sceso del 4,4% in un mese e del 5,7% in un anno.

Tuttavia aumenti anche consistenti si registrano in numerosi settori: la Pay tv aumenta del 13,6% su base annua, i servizi postali dell’11,2%, i trasporti marittimi dell’8,8%, quelli ferroviari del 6%, i servizi balneari segnano un +4,3%, i servizi finanziari +4%, e gli affitti +3,3%.

Fonte: www.unita.it

Advertisements

November 6, 2009 - Posted by | Uncategorized |

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: